Spese pazze a Rivoli.

15 settembre 2016 in Articoli

In seguito al post pubblicato su Facebook dal Sig. Sindaco della Città di Rivoli.

https://m.facebook.com/notes/citt%C3%A0-di-rivoli/unoccasione-mancata-/1214508498601340/

Un occasione mancata… per tacere.

Parecchi mesi fa in occasione della discussione sul bilancio avevamo evidenziato come il comune di Rivoli spendesse molto di più di comuni con popolazione simile per tutta una serie di voci.

In particolare le spese per la telefonia e la trasmissione dati erano 300 mila più alte di quelle dei comuni con popolazione simile addirittura 100 mila euro più di Novara che è grande il doppio di Rivoli.

Il sindaco aveva più volte promesso di giustificare queste spese pazze fornendo la documentazione necessaria.

Sono passati i mesi e di quei documenti nemmeno l’ombra ma solo la convocazione di una commissione senza che ci venisse fornito alcun dato l’obbiettivo era proiettare qualche slide!

Non vogliamo offendere l’intelligenza dei cittadini di Rivoli che capiscono benissimo la situazione ma per gli esponenti del PD spieghiamo che una discussione su un argomento che lo stesso sindaco definisce così complesso per la presenza di molte componenti e molte variabili è impossibile se non viene data la possibilità di studiare prima i dati e preparare il contraddittorio altrimenti si tratta solo di uno show del sindaco senza alcuna utilità.

Per altro viene convocata una commissione che per essere valida richiede la presenza di tre gruppi consiliari quando si sa benissimo che sia i moderati componenti la maggioranza che Forza Italia non possono essere presenti perché ancora in ferie di conseguenza anche se il Movimento 5 Stelle fosse stato presente comunque la commissione non si sarebbe potuto tenere.

Quindi anche dal punto di vista puramente politico dilettanti allo sbaraglio.

Ma il problema vero è un altro ad oggi non sappiamo ancora perché abbiamo la “sfortuna” di pagare 300 mila euro più degli altri comuni.

Noi non ci arrendiamo e voi?

Stefano Torrese, capogruppo in Comune del Movimento 5 Stelle