DA SITAV A NITAV CAMBIO DI POSIZIONE

20 giugno 2018 in Articoli, Comunicati, Notizie

 

 

 

QUESTO TAV NON S’HA DA FARE. NÉ A RIVOLI, NÉ ALTROVE

Leggiamo esterrefatti le dichiarazioni dell’ex Sindaco ed attualmente Presidente del Consiglio regionale Nino Boeti.

Da SI TAV è diventato NI TAV. L’importante è che il tracciato nel territorio rivolese non passi sotto la collina morenica.

Il cambiamento sarà per caso dovuto all’aria di elezioni comunali a Rivoli?

Riteniamo che la collina morenica non si debba assolutamente toccare ma che la stessa attenzione e salvaguardia debba essere riservata a tutta la Val di Susa.

Condividiamo totalmente la posizione della capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale, Francesca Frediani e facciamo nostro il suo appello.

Riteniamo anche noi, infatti, le affermazioni del consigliere Boeti solo mera posizione strumentale che partono da un presupposto sbagliato: l’intoccabilità della tratta internazionale. I trattati sono fatti per essere modificati, ed è proprio questo il nostro obiettivo.

In tal senso abbiamo piena fiducia nel lavoro che sta portando avanti il Ministro Toninelli.

Comunque visti i suoi nuovi posizionamenti invitiamo Boeti, in qualità di cittadino Rivolese, ad adoperarsi con coerenza per l’uscita immediata del suo Comune dall’Osservatorio TAV di Foietta che sostiene lo scempio economico ed ambientale contro il quale si è appena pronunciato.

E in qualità di esponente del PD condividendo con i propri colleghi di partito i giudizi sul devastante impatto del TAV in territori che sono “un patrimonio ambientale di pregio”.